recupero acque piovane

Le riserve di acqua potabile sono di vitale importanza per tutti noi e vanno preservate e protette per poter garantire il nostro futuro. Sprechi dovuti ad un eccessivo consumo, crescente inquinamento dell’acqua freatica e cambiamenti climatici stanno mettendo a serio rischio la disponibilità di acque per uso umano.
Analizzando gli utilizzi di acqua potabile in ambito domestico (vedi tabella) si può notare che circa il 50% potrebbe essere sostituito dall’utilizzo di acqua piovana recuperata.
Consumo di acqua potabile: 140 litri al giorno per persona (valore medio):



  • Consumo acqua sostituibile con l'utilizzo di acqua piovana:

  • 42 litri per lo scarico wc.
  • 17 litri il bucato.
  • 5,5 litri per la cura del giardino.
  • 5,5 litri per le pulizie.
  • 70 litri totali sostituibili con l’utilizzo di acque piovane.
  • Consumo acqua NON sostituibile con l'utilizzo di acqua piovana:

  • 45 litri per il bagno e doccia
  • 11 litri per l’igiene personale.
  • 3 litri per bere e cucinare.
  • 11 litri lavare i piatti.
  • 70 litri totali NON sostituibili con acqua piovana.

L’acqua piovana è adatta all’irrigazione del giardino e anche in casa per la lavatrice, le pulizie e lo scarico del wc. Non provoca inoltre la formazione di calcare preservando gli impianti e la lavatrice da incrostazioni.
Anche in ambito industriale l’acqua piovana può essere utilizzata per molteplici applicazioni quali operazioni di lavaggio e pulizia e per impianti di raffreddamento.



  • recuperoacque-01
  • recuperoacque02
  • recuperoacque03